Perchè interpretare i sogni è importante

Ho inaugurato questo blog nel 2013, ma a pensarci bene non ho mai spiegato in modo esauriente perchè dedico così tanta attenzione al mondo dei sogni: in altre parole: perchè interpretare i sogni è così importante?

Ma soprattutto: perchè interpretare i sogni con i Tarocchi?

In effetti, quando provo a presentare il metodo OniroTarologia, alcuni storcono il naso dicendo: “ma cosa c’entrano i Tarocchi con i sogni?”. Potrei citare a mia difesa niente meno che Carl Gustav Jung, il quale tra i primi collegò i Tarocchi agli Archetipi e alle immagini oniriche. Ma tornerò sull’argomento più avanti.

Ora andiamo con ordine e partiamo dal punto centrale dell’articolo: l’importanza dell’interpretazione dei sogni.

I sogni come lettere da leggere ed interpretare

Il Matto dei Tarocchi come postino onirico e perchè interpretare i sogni è importante
Il Matto dei Tarocchi come “postino onirico”

Per capire l’importanza dell’interpretazione dei sogni, cito allo sfinimento un efficace aforisma del Talmud che dice: “Un sogno non interpretato è come una lettera non letta”.

Nel VideoCorso di OniroTarologia spiego che il Matto dei Tarocchi può essere visto come il “postino onirico” che consegna una lettera ogni mattina al Bagatto, il quale la apre e la scompone nei suoi elementi base sul suo tavolo; successivamente la Papessa prende in mano la “pratica” e prova a decodificare il misterioso enigma contenuto nella lettera.

La Papessa studia la lettera del sogno

Ne parlo anche in questo video:

Il Matto dei Tarocchi e l’interpretazione dei sogni

Il rischio di ignorare i propri sogni

Ebbene, riesci a immaginare cosa possa significare strappare sistematicamente queste lettere senza neanche leggerle?

Significa di fatto creare una spaccatura, un conflitto con una parte di noi che ci scrive tutte le notti: il nostro lato inconscio. Una parte di noi che ci rifiutiamo di vedere. Spesso non ne riconosciamo addirittura l’esistenza! (A questo proposito, ti invito a leggere questa divertente – ma non troppo! – “ode ai detrattori dell’inconscio“).

Ma questa parte inconscia vive. Non solo attraverso le immagini dei sogni (quando la coscienza è “disattivata”!) ma anche nella vita reale, sotto forma di proiezioni: succede cioè che i nostri aspetti inconsci vengono proiettati sugli altri, suscitandoci rabbia, disgusto, ansia, conflitti di tutti i tipi!

Se solo riconoscessimo che ciò che ci irrita negli altri è in realtà la proiezione delle nostre “Ombre”, la nostra vita ne gioverebbe moltissimo, così come la relazione con gli altri.

Non esisterebbero più:

  • litigi senza un “vero” motivo (cioè senza consapevolezza)
  • prese di posizione del tipo: “ho ragione io, tu stai sbagliando!”
  • frasi agghiaccianti del tipo: “ma come fai a non capire che le cose stanno così???”
  • E ancora: “mi irrita terribilmente quando fai/dici…”
  • E ancorissima: “tu non mi capisci…”(potrei andare avanti all’infinito ma mi fermo qui! ^_^)

Lo so, sono un fanatico junghiano, ma sostengo che dovrebbero rendere OBBLIGATORIA la lettura nelle scuole de “I tipi psicologici“. Questo risolverebbe buona parte dei conflitti (anche armati) a livello mondiale. A partire dalla comprensione, nei fatti e non nelle parole, che ognuno di noi è realmente unico, diverso dagli altri, e che ognuno vede il mondo secondo una propria intimissima prospettiva.

Ribadisco, Jung dovrebbero insegnarlo nelle scuole, non nelle università (ah già: ma tanto quasi nessuno studia seriamente Jung all’università, nemmeno nelle facoltà di psicologia).

Scoprire la nostra “Ombra” nei sogni

Uno dei compiti dell’interpretazione dei sogni è individuare i nostri lati “Ombra”, aspetti di noi che nei sogni assumono le vesti di personaggi inquietanti, spaventosi, disgustosi o addirittura animaleschi.

Ma c’è di più.

Non si tratta solo di individuare e “risolvere” la nostra Ombra, ma di cogliere il senso della nostra vita, la nostra Missione, la nostra vera natura.

Jung dice: “diventa ciò che sei sempre stato“.

Ed è esattamente questo il secondo fondamentale aspetto sul quale i sogni ci permettono di aprire gli occhi: mettere a nudo la nostra vera essenza, il nostro personale destino, la nostra “totalità”.

Quello che Jung chiama il “Sé”, il vero centro di noi stessi, che non coincide ASSOLUTAMENTE con il nostro piccolo e presuntuoso Ego cosciente!

Ma non finisce – ahimè – qui…

Il destino avverso

La cruda verità è che chi si rifiuta di scoprire ed accettare la propria intima essenza si troverà nella vita sempre intrappolato nelle stesse dinamiche (affettive, lavorative, ecc.).

E addirittura, se qualcuno osasse andare CONTRO la propria vera natura, il “destino” (chiamiamolo così!) inevitabilmente gli porrebbe di fronte ostacoli insormontabili, con l’obiettivo segreto di fargli aprire gli occhi. Come dire: stai sbagliando strada, qui c’è un vicolo cieco, ritorna sui tuoi passi, ritorna verso ciò che sei.

Tutto questo non lo dice Massimiliano, non si tratta di fatalismo o esoterismo. Jung lo spiega in modo magistrale con la frase “Rendi cosciente l’inconscio, altrimenti sarà l’inconscio a guidare la tua vita e tu lo chiamerai destino.

Come interpretare i sogni può migliorare la nostra vita

Capisci ora perchè è vitale occuparsi del sogno?

Interpretare i sogni riguarda proprio questo: riportare alla luce i nostri aspetti inconsci per evitare che possano condizionare la nostra vita.

Ma, vista in positivo (perchè l’inconscio non è solo negativo, è anche una miniera di tesori!), significa trovare nel nostro inconscio non un nemico ma un potente alleato per vivere la vita al pieno delle nostre potenzialità!

Ma quanti sanno interpretare correttamente i propri sogni e comprendere il significato del sogno?

E qui veniamo alla parte tarologica della questione! 😀

I Tarocchi come supporto all’interpretazione dei sogni

Interpretare i sogni è un’attività preziosissima, lo abbiamo detto, ma è anche un’attività moooooolto difficile.

I sogni parlano un linguaggio strano, oscuro.

Perchè il significato dei sogni è così oscuro? Perchè il nostro inconscio non si esprime con parole, ma con simboli, metafore e immagini archetipiche. E l’uomo moderno non sa più comprendere la potenza dei simboli: la parola predomina sull’immagine e sul linguaggio simbolico.

Ma cosa sono i Tarocchi, se non una collezione completa e universale di simboli e immagini archetipiche?

In altre parole, sogni e Tarocchi parlano lo stesso linguaggio.

Di conseguenza, imparando il linguaggio dei Tarocchi, è possibile accedere al linguaggio segreto dei sogni e coglierne il significato, utilizzando i Tarocchi come strumento di codifica!

In conclusione, spero che tu abbia colto l’importanza di interpretare i sogni. Se proprio non vorrai cimentarti nelle tecniche di interpretazione dei sogni (di cui parlo ampiamente nel VideoCorso), è già una buona cosa che tu voglia almeno prestare attenzione ai tuoi sogni.

Nella metafora del postino onirico, significa perlomeno “degnarsi” di aprire le lettere oniriche, anche senza capirle. E’ già un buon primo passo per stabilire una relazione positiva con il proprio inconscio.

Ti piacerebbe imparare a leggere i Tarocchi ed interpretare i Sogni?

E’ online il VideoCorso di lettura Tarocchi ed Interpretazione dei Sogni, clicca qui o sul pulsante rosso per vedere 10 lezioni gratis in anteprima!


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.