Sognare serpenti e simbologia dei Tarocchi

Sognare serpenti

Sognare serpenti è probabilmente uno dei sogni ricorrenti più ancestrali.

Traggo spunto da un sogno di una bambina di dieci anni commentato da Carl Gustav Jung e descritto nel libro “I sogni dei bambini” per parlare del simbolo del serpente in chiave onirotarologica.

Ecco la descrizione del sogno:

“Sogno un serpente dagli occhi che brillano come diamanti che mi insegue nel bosco oppure nella mia camera. Questo sogno mi spaventa a tal punto che non oso più muovermi nel letto, perché anche da sveglia continuo a vedere dappertutto gli occhi ardenti del serpente che mi vuole mordere.”

Il simbolo del serpente per Jung

Jung dedica nei suoi scritti grande attenzione al simbolo del serpente e ne identifica le principali valenze:

    • serpente come “Soter”, ovvero come Salvatore, come essere numinoso e spaventoso ma con potere terapeutico (in greco, pharmakon coincide con veleno);
    • il serpente è un animale a sangue freddo, assimilabile al mondo degli istinti primordiali; fisiologicamente può essere visto come lo strato più arcaico del nostro sistema nervoso e cerebrale;
    • serpente come simbolo legato alla sessualità, come Dèmone tentatore;
    • il serpente è l’energia psichica vitale che scorre, come libido o Kundalini;
  • il serpente come “Ouroboros”, come simbolo cosmico che esprime il tempo e l’eterno moto universale.

Il simbolo del serpente nei Tarocchi

Nei Tarocchi possiamo ritrovare il simbolo del serpente in diversi Arcani, che provo a riepilogare:

Diavolo: aspetto collegato alla libido/energia sessuale e agli istinti ancestrali;

Temperanza: aspetto terapeutico del serpente (veleno come farmaco) e come fluido vitale che scorre tra i due vasi. (Leggi qui per una lettura junghiana della Temperanza);

Ruota: Ouroboros, ciclo cosmico universale e fluire del tempo;

Mondo: aspetto divino del serpente, come energia vitale che avvolge il Cosmo e che rimanda alla totalità del Sé.

Con questi elementi possiamo tradurre il sogno della bambina abbinandolo alle immagini dei Tarocchi.

Onirotarologia e significato di sognare serpenti

La visione del serpente è spaventosa per la bambina: scegliamo il Diavolo per rappresentare il senso di paura e di sgomento della sognatrice che può sentirsi paralizzata come i personaggi incatenati ai piedi del Dèmone. Il Diavolo tuttavia possiede una torcia che squarcia il buio, come i diamanti che brillano negli occhi del serpente. Il serpente ha dentro di sé un tesoro, una possibilità di arricchimento e di illuminazione riuscendo ad integrare il mondo degli istinti alla luce della coscienza. Se si teme o si rifiuta il serpente questo ci morderà o ci inseguirà per tutta la vita come Diavolo tentatore.

Sognare serpenti con i Tarocchi
Sognare serpenti: il Diavolo dei Tarocchi

La possibilità di illuminazione può essere tradotta con l’immagine del Mondo, che associamo al Sé, alla totalità psichica e all’integrazione degli elementi “animaleschi” (il leone e il bue) con le entità spirituali (l’aquila e l’angelo). Ritroviamo inoltre la mandorla (vesica piscis) che richiama l’Ouroboros e ricorda anche la forma di un occhio. Dentro l’occhio vi è il tesoro del Sé, l’androgino riunificatore degli opposti.

Mondo dei Tarocchi e sognare serpenti
Il Mondo e la vesica piscis come Ouroboros

Esiste in realtà un altro Arcano possibile candidato per rappresentare il sogno: la Forza. Questa lama può esprimere l’idea di un confronto con un’entità bestiale e raffigura l’azione del morso. Tuttavia il leone è un simbolo solare e quindi privo della dimensione “ctonia” del serpente.

La Forza dei Tarocchi e sognare serpenti
Sognare serpenti: la Forza dei Tarocchi

Clicca qui per approfondire il metodo OniroTarologia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.